Animazione Testata

Articoli

La ex stazione ferroviaria di Ambalema in Colombia

The essay analyzes an important project realized in Ambalema, a little Colombian village very important for the history and the production of tobacco. A long restoration work transformed an ancient railway station into a house for the culture and for the formation of the younger generations. The restoration work has also been assisted with training courses on the methods of preservation of cultural heritage.

Keyword: Colombia, Ambalema, railway station, school, culture.

La ex stazione ferroviaria di Ambalema in Colombia

Un progetto per la cultura e la formazione

Olimpia Niglio

 

 

L’introduzione del trasporto per mezzo di locomotori su rotaia ha rappresentato il primo importante segnale di un cambiamento radicale della società colombiana che da un ambiente rurale e prettamente dedito all’agricoltura si affacciava verso l’industrializzazione del paese. E’ quanto è accaduto in molte realtà del mondo con la costruzione delle prime strade ferrate; aspetto che però si è avvertito con maggiore coinvolgimento sociale in quei paesi i cui contatti non erano molto favoriti dall’orografia del territorio e questo è certamente il caso della Colombia. Se da un lato le vie ferrate avevano consentito la colonizzazione di terre ancora poco esplorate e “sfruttate”, dall’altro però avevano posto le basi per favorire lo sviluppo del paese. Al riguardo lo studioso Gabriel Poveda afferma che […] Los ferrocarriles fueron en Colombia uno de lo factores más poderosos para el desarllo de la ingeniería y como campo de trabajo de los ingenieros civiles y mecánicos colombianos. Su historia  será pues uno de los principale capítulos en la historia de la Ingeniería y de la tecnologia de país (Gabriel Poveda, 2002).

Durante gli ultimi venti anni del XIX secolo con la legge che aveva stabilito la libera navigazione fluviale in tutto il paese ed in particolare lungo il fiume Magdalena, le imprese fluviali incominciarono ad avere un rilevante tracollo economico che però fu presto bilanciato dai proventi derivanti dai trasporti su strada ferrata che favorirono un rinvigorimento economico e di conseguenza sociale.

Con specifico riferimento al fiume Magdalena, che attraversa tutto il paese della Colombia da nord a sud, la navigazione era molto accidentata nei pressi della città di Honda, nella Regione del Tolima. Qui un alto dislivello, presente ancora oggi, e la forte corrente dell’acqua non favorivano la continuità della navigazione delle imbarcazioni mercantili. In realtà il trasporto delle merci tra Arrancaplumas fino alla piana di Caracolí risultava molto insicuro e allo stesso tempo costoso.

Da qui l’idea di costruire una strada ferrata che già da tempo prospettava l’allora Presidente Pedro Alcántara al fine di oltrepassare la zona di Honda e consentire così una corretta e scorrevole comunicazione tra Neiva y Barranquilla (Arias de Greiff Gustavo, 1986). Se un po’ si conosce la Colombia è facile rendersi conto che anche l’impresa di costruire una linea ferroviaria non era certamente delle più semplici soprattutto valutata la presenza della Cordigliera Andina e delle differenti altitudini che era necessario raggiungere di volta in volta per collegare le diverse città. Intanto con decreto del 3 giugno 1872 la Regione del Tolima concedeva il privilegio esecutivo a Nicolás Pereira che per trent’anni risultata concessionario unico per la costruzione della linea ferroviaria interna alla Regione. L’idea dei governatori tolimensi era quello di riconoscere la strada ferrata come una diretta continuità del trasporto fluviale; infatti il decreto affermava che dovevano essere costruite stazioni ferroviarie prossime ai porti fluviali e viceversa, questo proprio per garantire la continuità delle comunicazioni nelle zone più accidentate per motivi orografici. Una volta terminati i trent’anni di concessione lo stato si arrogava il diritto di acquisire la linea ferroviaria realizzata ed i suoi accessori (comprese le stazioni ed i mezzi di trasporto) pagando unicamente la valorizzazione del bene come predisposto dalle perizie tecniche. Infine esaminando anche i momenti economici difficili che in quegli anni attraversava la Colombia, il personale al servizio delle ferrovie rimaneva escluso dalla milizia dello Stato in caso di conflitto militare. La linea ferroviaria all’interno della Regione del Tolima presentava poi diverse diramazioni che consentivano di collegare tra loro realtà rurali ancora oggi particolarmente produttive. Nel 1893 la Regione contratta con Carlos Tanco la costruzione di un primo importante tratto ferroviario che collegava la città di Ibagué (attuale capoluogo della Regione) con la città di Girardot, in direzione Bogotà ma i cui lavori si protrassero per molti anni fino al 7 gennaio del 1921 quando questa linea fu inaugurata. Due anni prima la Regione del Tolima aveva contratto un altro accordo con Pedro A. López per la costruzione del ramo ferroviario che collegava Espinal con Caquetá ed ancora per la costruzione della linea ferroviaria tra la città di Ambalema ed Ibagué, i cui lavori ebbero inizio nel 1921 ma erano stati già ordinati dalla Legge 57 del 1917 (Germán Santamaria, 1986). Lungo questo tratto ferroviario furono realizzate diverse stazioni di cui certamente le principali erano quella di Ambalema e quella di Ibagué. Quest’ultima completata nel 1926 è stata demolita nel 1982. Nello stesso luogo, oggi stazione degli autobus, una locomotiva ricorda la presenza della struttura ferroviaria. Tutti questi tratti ferroviari erano rami della linea principale La Dorada del Tolima la cui costruzione ebbe principio a partire dal 1881 su progetto e direzione dell’ingegnere cubano Francisco Javier Cisneros.

... ... continua la lettura dal pdf allegato

Ultimo aggiornamento: 01/11/2018 15:57

Ambalema Ex Stazione Ferroviaria 2008.jpg

N.File AllegatiDim
1FileAmbalema Ex Stazione Ferroviari108 kB
2FileEDA_NIGLIO_NOV_2018.pdf1883 kB
Per vedere i file è consigliabile cliccare sul nome con il tasto destro e scegliere "Salva oggetto con nome..."


Home | Reti Tematiche | News/Eventi | Link | E-book |Books | Rivista | Credits | Editorial Board | Contatti