Animazione Testata

Articoli

LA VALUTAZIONE DELL'AGIBILITÀ POST SISMICA

The paper outlines the activities and the framework of the organization set up in the last years by the national system of civil protection in the field of the management and the coordination of technical activities during the seismic post-event emergency phase. It is well known that the time of the emergency is the most tricky and demanding among the civil protection activities. In order to ensure a right and effective outcome of the actions it is required to set procedures, technical tolls, qualified staff and team management, coordination between administrations and authorities.

LA GESTIONE DELLE ATTIVITÀ TECNICHE IN EMERGENZA. LA VALUTAZIONE DELL’AGIBILITÀ POST SISMICA: METODOLOGIE E STRUMENTI OPERATIVI

Filomena Papa, Angelo Giuseppe Pizza

Dipartimento della Protezione Civile

 

 

INTRODUZIONE

I momenti, immediatamente successivi ad un evento sismico di forte intensità, sono i più delicati ed impegnativi per il sistema di protezione civile attivato in base alla Legge 225/92 e successive modifiche ed integrazioni. Infatti, mentre da un lato l’intero sistema è completamente volto a prestare un urgente soccorso alle popolazioni colpite attraverso il recupero dei feriti e delle vittime e nel dare un primo alloggio seppur temporaneo agli scampati, con il concorso di tutte le Autorità civili e militari assieme alle organizzazioni di volontariato, dall’altro occorre sin dai primi giorni programmare e pianificare una rapida ed efficace campagna di rilievo del danno e della conseguente valutazione dell’agibilità degli edifici compresi sia nell’area più colpita che al suo contorno.

Tra le attività poste in essere nelle emergenze post sismiche, il censimento danni ed il rilevo di agibilità sui manufatti interessati dal sisma hanno assunto, soprattutto nella storia degli ultimi eventi, un ruolo di particolare importanza. Tale funzione rappresenta senza dubbio una delle attività di maggior impegno per la quantità delle forze in campo richieste, oltre che di maggior impatto per le implicazioni conseguenti nella gestione dell'emergenza e nella fase della ricostruzione. La valutazione dell'agibilità sismica è, in prima battuta, finalizzata a valutare le condizioni di agibilità degli edifici colpiti dal sisma, così da permettere il rientro della popolazione nelle proprie case e la ripresa delle attività sociali ed economiche. Da tale attività scaturiscono, inoltre, indicazioni per le operazioni di pronto intervento per la “messa in sicurezza” degli edifici e per la salvaguardia della pubblica e/o privata incolumità, oltre che per la valutazione del danno e dei costi di intervento, nella successiva fase della ricostruzione.

Infine, i dati raccolti nell’ambito di tali campagne di sopralluogo vanno ad arricchire le banche dati esistenti, rappresentando un prezioso strumento per studi ed analisi su vulnerabilità e rischio sismico del patrimonio costruttivo presente sul territorio nazionale.

Da tale premessa, emerge che la condivisione e la standardizzazione dei criteri in tema di valutazione della vulnerabilità, del danno e dell’agibilità post-sismica, e della relativa gestione

tecnica nell'emergenza sismica, è condizione fondamentale per un approccio omogeneo a livello nazionale, che permetta la comparazione e, quindi, l’omogeneizzazione delle valutazioni effettuate da tecnici con diversa formazione, provenienti da Enti, Strutture ed Istituzioni differenti.

Inoltre, un elemento cruciale che caratterizza i rilievi post-sisma riguarda senza dubbio la tempestività dell’intervento, che sempre più richiede un gran numero di tecnici competenti pronti ad operare nell’immediatezza ed in grado di garantire continuità di intervento, con omogeneità di comportamento e di strumenti, per un certo numero di mesi a copertura delle esigenze poste dallo stato emergenziale in atto.

 

... ...  continua la lettura sul pdf allegato

Ultimo aggiornamento: 26/02/2014 09:49

Protezione_Civile.jpg

N.File AllegatiDim
1FilePapa_Pizza_2014_02_EDA.pdf905 kB
2FileProtezione_Civile.jpg32 kB
Per vedere i file è consigliabile cliccare sul nome con il tasto destro e scegliere "Salva oggetto con nome..."


Home | Reti Tematiche | News/Eventi | Link | E-book |Books | Rivista | Credits | Editorial Board | Contatti