Animazione Testata

Articoli

BORGHI E PAESAGGI RURALI DELLA BASILICATA

The social-political reality areas of agricultural and town planning transformation in the territories of Lucania can be subdivided into newly founded rural villages, settlements dating back to 1940-60 built after the Land Reform and in addition to these there are also the architectural buildings spread throughout the territory, which are nonetheless linked to production and the economy. A critical study of these architectural buildings and technological innovations involved, is analysed in-depth by survey using scientific methods, documenting and classifying the architectural structures.

Key-words: rural villages - building types - construction techniques


BORGHI E PAESAGGI RURALI DELLA BASILICATA: TIPOLOGIE EDILIZIE E TECNICHE COSTRUTTIVE

Ippolita MeccaUniversità degli Studi della Basilicata

 
INTRODUZIONE

La Regione Basilicata conserva nel suo territorio un vasto patrimonio architettonico costituito da  complessi insediativi di edilizia minore ed emergenze architettoniche specialistiche in cui si sono sperimentate tecniche costruttive moderne e nuove tecniche di posa in opera di materiali tradizionali, ad oggi ancora poco conosciute e per nulle studiate e valorizzate. Si è individuato e classificato questo vasto patrimonio in previsione del recupero e della valorizzazione di ambiti caratterizzati da sperimentazioni di tecniche costruttive del Moderno e legati alla storia socio-economico e culturale del secolo appena trascorso. 

Le tipologie considerate sono quelle degli insediamenti rurali diffusi su tutto il territorio regionale che, a seconda della loro ubicazione e della loro trasformazione, risultano ancora utilizzati oppure abbandonati e che conservano la memoria storica del costruire di quei luoghi e della realtà socio-politica di trasformazione agraria ed urbanistica dei territori lucani, in modo da giungere alla conoscenza e alla creazione di una rete di riferimenti certi per sviluppare e gestire progetti e programmi di riqualificazione per lo sviluppo sostenibile. Possono essere suddivisi in: 1) Borghi rurali di nuova fondazione; 2) Insediamenti degli anni 1940-60 realizzati in seguito alla Riforma Fondiaria; 3) Manufatti architettonici diffusi sul territorio legati all’economia e alla produzione.
Si è acquisita la documentazione esistente mediante un’accurata ricerca bibliografica (studi effettuati in ambito socioculturale, socioeconomico, urbanistico ed architettonico) e cartografica d'archivio e delle fonti storiche.
Dalla ricerca bibliografica si è individuato l’Ente attualmente responsabile delle opere realizzate dalla Riforma Fondiaria in Basilicata: l’ALSIA (Agenzia Lucana per lo Sviluppo e Innovazione in Agricoltura) e l’attuale collocazione del materiale grafico, cartografico e in generale d’archivio relativo agli anni di realizzazione dei lavori. Tale materiale è conservato presso l’Archivio di Stato di Bari (archivi dell’ERSAP - Ente Regionale di Sviluppo Agricolo della Puglia), l’Archivio di Stato di Matera, gli archivi dell’Ente regionale per lo Sviluppo e gli archivi storici comunali di Potenza e Matera.
Il materiale trovato nei vari archivi è stato consultato, acquisito, analizzato, riordinato, e alcune volte rielaborato affinché potesse diventare la base di partenza per poter ipotizzare una metodologia di intervento di riqualificazione ambientale e di recupero delle strutture.
Individuati i materiali d’archivio, si è passati alla localizzazione sul territorio degli episodi di studio. Alcuni degli esempi analizzati presentano uno stato di conservazione/trasformazione ed alterazione molto elevati al punto da rendere difficile l’identificazione dei caratteri peculiari delle tecniche costruttive dell’epoca in quanto inglobati in strutture più complesse, altri conservano ancora il loro forte carattere formale sia nell’impianto urbano che in quello architettonico.

La fase di conoscenza, individuazione e classificazione delle tecnologie e tecniche costruttive si è avvalsa anche della raccolta di normative e riferimenti tecnici nazionali e locali. La sequenza dei provvedimenti legislativi ha infatti modificato quelle che erano le tecniche e l’utilizzo dei materiali da costruzione, ma nonostante questo si è constatato che non sempre le maestranze hanno rispettato quanto previsto dai progetti originali sia in termini di tecnologie utilizzate che di materiali.

 

... ... continuare la lettura dal pdf allegato

 

Ultimo aggiornamento: 08/11/2012 20:28

Case Coloniche_Archivio Alsia.jpg

N.File AllegatiDim
1FileBasilicata_Mecca.pdf1323 kB
2FileCase Coloniche_Archivio Alsia.jpg71 kB
Per vedere i file è consigliabile cliccare sul nome con il tasto destro e scegliere "Salva oggetto con nome..."


Home | Reti Tematiche | News/Eventi | Link | E-book |Books | Rivista | Credits | Editorial Board | Contatti